Martina Romagnolo  

  • Offline
  • Senza recensioni
  • Italiano
  • Su richiesta
  • 14-12-2020

Breve introduzione

  • avvocato civilista, scrittrice freelance e sommelier, da sempre appassionata di comunicazione, marketing, psicologia e coaching, in grado di informare ed emozionare sia lettori appassionati, sia curiosi occasionali.

Storico lavorativo

Certificati

Recensioni e Feedback

Introduzione dettagliata

  • ABOUT ME…
    Se io fossi un vino sarei senza dubbio un Franciacorta: perlage elegante ma vivace, con la freschezza di fiori bianchi resa più profonda dalle note di lievito e pane. Avvocato, instancabile maratoneta allo sbaraglio, amante dei gatti ma soprattutto di Cocò - il mio micio nero -, ho tre grandi passioni: la lettura, il vino e i nuovi progetti.
    È proprio quest’ultima passione che mi trascina verso nuovi ambienti che aprono orizzonti sempre più ampi. Nel mio curriculum troverete infatti esperienze che trascendono quella che tradizionalmente è considerata la carriera dell’avvocato. Uno degli ultimi progetti mi vede tra le protagoniste di un programma radio “Il Pollaio”, in che andato onda tutti i giovedì dalla 21.30 alle
    22.30 su Delta Radio, durante i mesi di ottobre e novembre 2019.
    Sono queste le esperienze che fanno la differenza e che mi permettono di essere una persona dalle mille sfaccettature e che si adatta con duttilità al libro - o all'avventura - che mi aspettano, senza mai prendermi troppo sul serio, con l’allegria e l’autoironia che da sempre mi salvano anche nelle situazioni più tragiche e surreali.
    Ma so cimentarmi anche in imprese sportive, da brava non-sportiva. Nel 2017 ho partecipato alla maratona di New York ed a giugno 2019 ho conseguito il diploma sommelier AIS. Ho in cantiere la maratona di Petra, nel deserto, per fine anno (sempre se le gambe reggeranno e se non mi perderò tra cantine e degustazioni).
    Al momento sto frequentando un sorso di scrittura organizzato da Apogeo Editore e sto iniziando una collaborazione con la rivista REM e REMWEB.
    Amo coniugare la passione per il vino con quella per la lettura. Si tratta di due forme artistiche che, se abbinate sapientemente, sanno dialogare creando scintille e dando le stesse emozioni dei grandi capolavori che tutti conosciamo. Ogni libro ha un vino che lo chiama, bisogna solo saper ascoltare e scoprire qual è. Ed è per questo che è in cantiere in blog: Il manicomio dei libri. Blog in cui, con tanta umiltà ma con il sorriso (e mi auguro con altrettanto divertimento), cercherò di pubblicare recensioni di libri magari abbinandoli ad un vino. E, perché no, realizzare anche eventi di presentazione in cantine ed enoteche.
    Recentemente sono stati anche pubblicati due miei racconti, inseriti in libri di raccolte:
    - UNA STORIA AL GIORNO (L'erudita editore - 2020 - racconto "il mio capo")
    - LE COSE PERDUTE LE COSE RITROVATE (Apogeo - estranarrativa - 2020 - racconto "La ciabattina")

    AUTORI PRESENTATI E RISPETTIVI LIBRI:
    1) Andrea Scanzi – I migliori di noi (Ed. BUR Rizzoli)
    2) Maurizio De Giovanni – Souvenir (Ed. Einaudi)
    3) Paolo Panzacchi – Il pranzo della domenica (Ed. Laurana)
    4) Gianluca Morozzi – Gli annientatori (Ed. Tea)
    5) Andrea Vitali –Certe Fortune (Ed. Garzanti)
    6) Mauro Corona –Nel muro (Ed. Mondadori)
    7) Franco Trentalance – Seduzione magnetica (Ed. Ultra Life) e l’Origine delle tenebre (Ed. Book Road)
    8) Maurizio Romanato, Maria Lodovica Mutterle – Un imperatore a Rovigo (Ed. Apogeo)
    9) Enrica Zerbin – la danza del Seme selvatico (ed. Cinquemarzo)
    10) Tiziano Gaia – Un astemio alla corte di Re Carlo (Ed. Baldini Castoldi)
    11) Petunia Ollister – Cocktail d’autore (Ed. Slow Food)
    12) Andrea Cavallari – Quel che resta è l’amore (Autopubblicato)
    13) Iva Zanicchi – nata di luna buona (Ed. Rizzoli)