È possibile uno stipendio medio/alto in Italia? Te lo diciamo noi!

Quanto si può guadagnare nel nostro Paese e quali sono i lavori pagati di più, seppur senza una laurea? Non tutti hanno intenzione di emigrare all’estero e ricominciare daccapo, ragion per cui in tanti hanno cominciato a guardarsi intorno con l’obiettivo di restare nel proprio Paese d’origine, accanto alla propria famiglia e agli amici di sempre. Se le difficoltà per chi sceglie questa strada sono tante, è pur vero che molte persone sono riuscite a fare di necessità virtù e a ritagliarsi uno spazio sempre più importante nel mondo del lavoro. Grazie all’avvento delle nuove tecnologie e al moltiplicarsi dei siti Web e dei servizi informatici, chi possiede determinate capacità può realmente puntare in alto, pur non avendo una laurea.

Quale salario stipendio in italia

Imparare a sfruttare le nuove tecnologie garantisce un vantaggio competitivo non indifferente

Nel corso degli ultimi decenni, il mondo del lavoro e dell’economia si sono trasformati rapidamente, in virtù dell’entrata in scena delle nuove tecnologie. Le opportunità sono aumentate, fino ad annoverare diverse soluzioni ben pagate, anche senza una reale esperienza nel settore. Molte delle aziende che oggigiorno dominano la scena sono il risultato di lunghi periodi di evoluzione, spesso dettati anche dalle difficoltà del momento. Tante aziende, per restare a galla e sopravvivere, hanno deciso di ripartire dall’essenziale, sviluppando tecniche di efficientamento innovative, riqualificando il personale e cercando ulteriori figure professionali (spesso esterne all’azienda stessa), in grado di garantire un valore aggiunto al proprio sistema produttivo. È proprio in questa fase che la richiesta di competenze specifiche (che si tratti di esperti di social media marketing, programmatori, copywriter, web designer e così via) ha pian piano sostituito le precedenti necessità. Ed è così che la formazione universitaria generica ha lasciato il passo a una moltitudine di nuovi lavori, spesso anche ben retribuiti. Tra tutti, il mercato digitale è quello che ha visto la nascita del maggior numero di attività che non richiedono obbligatoriamente una laurea. Lavori ai quali sempre più giovani si approcciano, a volte trovando riscontri positivi anche nell’immediato.

Pay day stipendio alto italia freelance

I lavori online più pagati

I lavori appetibili, afferenti il mondo del Web e dell’informatica, sono sempre di più e, soprattutto, pagati sempre meglio. Un esperto di digital marketing, ad esempio, può guadagnare da 1600 a 3600 euro mensili. Molto dipende dall’azienda per cui si lavora e dalle competenze sviluppate nel corso del tempo; l’esperto di digital marketing di una piccola o media impresa guadagna meno (fino a 30-35 mila euro all’anno), ma gode di una maggior libertà d’azione, nonostante spesso rivesta più ruoli contemporaneamente (si occupa di social media marketing, SEO marketing e così via). Ma come detto, le figure professionali richieste dalle aziende che utilizzano i canali informatici sono moltissime. Tra queste il SEM Manager, il Programmatic & Innovation Manager, il Web Designer, il Digital Content Specialist e, naturalmente, il SEO Copywriter. Quest’ultimo può guadagnare fino a 40.000 euro lordi all’anno, in base alla mole di lavoro effettuata, ma soprattutto all’esperienza maturata sul campo e alle capacità dimostrate. E chi fa carriera e mostra di avere le qualità giuste può mirare ancora più in alto. È il caso degli e-commerce manager, i quali possono guadagnare fino a 80.000 euro lordi l’anno, per una media di 2400/3600 euro netti al mese. Negli ultimi tempi, il mondo dell’e-commerce è cresciuto esponenzialmente, spinto anche dalla recente crisi sanitaria mondiale, che ha costretto milioni di persone a prediligere il Web come canale per effettuare i propri acquisti. Nel mercato delle posizioni digitali, l’e-commerce manager rappresenta senza dubbio una delle figure di maggior rilievo. Secondo le riviste di settore più gettonate, il range di riferimento per questa posizione varia da 50.000 a 80.000 euro, in base all’esperienza e al know-how del candidato.

Stipendio alto da freelance in italia

Ha senso diventare un freelance?

In tanti si chiedono se sia preferibile il classico posto fisso o una carriera da freelance, con tutti i vantaggi e gli svantaggi che ne derivano. Certo, essere dipendenti offre numerose garanzie, soprattutto dal punto di vista economico, ma nulla può ripagare la libertà di gestire il proprio lavoro in maniera del tutto autonoma. Un freelance, infatti, ha maggiori possibilità di trovare il suo equilibrio personale, nonché il lavoro più adatto alle proprie esigenze. Ma i vantaggi non finiscono qui; sono tantissime, infatti, le persone che all’inizio approcciano questo mondo spinti esclusivamente dalla necessità di lavorare e guadagnare, ma che poi trasformano quella che era una mera necessità in una vera e propria occupazione. I benefici principali, rispetto al lavoro d’ufficio, riguardano la possibilità di scegliere come e con quali clienti collaborare, di decidere liberamente giorni e orari di attività, ma soprattutto, la comodità di lavorare a casa o in qualsiasi altro luogo, che si tratti di un co-working, un internet cafè o una camera d’albergo. L’unica cosa che occorre è una connessione internet e il gioco è fatto! Per molti, la libertà è sicuramente l’aspetto più importante del lavoro da freelance. Tuttavia, non va trascurata la possibilità di essere riconosciuti all’interno del proprio settore come individui dotati di skill e qualità non comuni. Lavorare in ufficio può essere ugualmente stimolante, ma sacrifica buona parte dell’individualità della persona. L’altro importante vantaggio del lavorare da freelance è la flessibilità, che riguarda anche la possibilità di accettare o rifiutare attività ed incarichi in relazione ai propri gusti, competenze ed esigenze. Infine, un freelance può modulare a proprio piacimento ferie e giorni di riposo, sulla base delle proprie e altrui necessità.

Come trovare nuovi lavori e far crescere la propria attività?

I siti Web che offrono lavori per freelance sono tantissimi; esistono piattaforme di copywriting, di traduzione e decine di bacheche virtuali colme di annunci di lavoro. Internet è uno strumento importantissimo, che sta pian piano cambiando il mondo del lavoro e che offre enormi opportunità ai liberi professionisti, a patto che abbiano determinate competenze. Esistono poi i co-working, utili non solo per trovare lavoro, ma anche per confrontarsi con i colleghi. Per poter crescere come freelance è necessario accumulare esperienza, dare sempre il massimo (indipendentemente dal valore del progetto sul quale si sta lavorando) e operare con passione e precisione. Un ultimo aspetto, non meno importante di quelli appena descritti, riguarda il rapporto col cliente, che va coltivato mostrando professionalità e cortesia. Una buona flessibilità poi, può contribuire ad aumentare il carico d’esperienza e aiutare a capire meglio cosa si vuol fare e che genere di freelance si vuol diventare. A tal proposito, costruire un buon portfolio di lavori, attraverso cui mostrare le proprie abilità ai clienti, è uno step fondamentale. La parola d’ordine è “diversificare”, ovvero cercare di sviluppare il maggior numero di competenze possibili e affermarsi su un buon numero di piattaforme, in modo da poter entrare in contatto con tanti clienti diversi. Malgrado l’incertezza che questo lavoro porta con sé, la carriera da freelance può davvero garantire soddisfazioni importanti, sia dal punto di vista economico che personale.